Se non si combattesse per le proprie idee si sarebbe perso in partenza

di Susanna Camusso

Con questo spirito ho condiviso la campagna per il no, quasi una missione da molti ritenuta impossibile, ma che tuttora ritengo giusta.

Per questo penso che quel 30% di voti, non ha rovesciato l’esito, ma ha tenuto aperta la porta.

Tenuto aperta la porta innanzitutto sul valore e ruolo della Carta Costituzionale, il segnale che non la si può piegare, in qualunque modo, alla quotidianità della politica in difficoltà o all’astratta idea della governabilità.

Importante perché gli adempimenti necessari per non praticare una disfatta della rappresentanza dopo l’esito referendario, attendono tutti.

Il dibattito non è cominciato nel migliore dei modi, l’eco del “il Parlamento è delegittimato; non credo nel Parlamento; adesso tagliamo gli stipendi” sono le reazioni di chi si sente interprete del voto.

D’altra parte, come è noto, una scatoletta di tonno si apre per mangiarla non per renderla migliore.

Il turbinio delle parole urlate, lo sdoganamento del disprezzo delle istituzioni, della politica e spesso delle persone è un veleno inoculato profondamente nella vita pubblica italiana.

Ci sono soggetti che così alimentano la loro presenza politica ed ora sentono il bisogno di rilanciare, di dare nuovi traguardi per non esaurire la vena dell’antipolitica.

Una scelta esplicita che trae nutrimento dalla tattica della governabilità che sostituisce buon governo e progetto, dalla perenne emergenzialità ed instabilità spesso descritta proprio dalla politica.

Quel 30%, invece, accende un altra luce che può indicare la fine dell’antipolitica come distrazione di massa, che può dare vita ad una richiesta di progetto, di pensiero sul futuro prossimo;  per rispondere alle vere emergenze dell’oggi e del domani: la crisi della salute, dell’economia, quella sociale caratterizzata dalle diseguaglianze, il cambiamenti climatico.

Tanta strada c’è ancora da fare, con la consapevolezza che per i veleni esistono gli antidoti, ed i semi di una campagna giusta possono germogliare, il vero ostacolo sarebbe la rassegnazione che non c’è stata.

Condividi:

Seguici