La buona battaglia

La buona battaglia

di Rosy Bindi – 22 Settembre 2020 Abbiamo combattuto la buona battaglia. Non sempre le buone battaglie portano alla vittoria, ma restano buone battaglie. Ci sarà tempo nei prossimi giorni, dopo che conosceremo anche i flussi elettorali, e soprattutto grazie a persone più attrezzate di me, di condividere commenti, ma

> Leggi Tutto

Inizia una campagna di delegittimazione del Parlamento?

di Matteo Cosulich – Professore di Diritto costituzionale, Università di Trento L’esito del referendum era ampiamente scontato. Troppi i facili argomenti populisti fatti valere per tagliare drasticamente il numero dei parlamentari. Troppi gli anni nei quali il germe del populismo – giallo o verde che fosse – è stato consapevolmente inoculato nel

> Leggi Tutto

Legge elettorale, in gioco i partiti personali

E siamo di nuovo di fronte all’ennesima riforma della legge elettorale. Puntuale come l’arrivo di una stagione meteorologica, la maggioranza di turno che governa il paese mette mano alla legge elettorale. Che, come tutti sanno, è sempre la “madre” di tutte le riforme.
Perché con la legge elettorale nascono e muoiono i partiti, tramontano e decollano le coalizioni e, soprattutto, si promuovono o si abbattono nuove leadership. Certo, dopo il risultato, peraltro scontatissimo, del referendum sul taglio dei parlamentari, era del tutto ovvio, nonché necessario, mettere mano alla nuova legge elettorale.

> Leggi Tutto

Analisi del voto e dei suoi effetti

ANALISI | Referendum 2020
Nelle grandi città elettori del M5s compatti sul Sì, quelli del Pd divisi tra Sì, No e astensione. Anche gli elettori di centrodestra sostengono la riduzione dei parlamentari.
REFERENDUM 2020: UN PRIMO BILANCIO
Correlazioni tra la scelta SI/NO e il voto ai partiti, la distribuzione geografica e interna alle grandi città.
REFERENDUM, PER IL NO HANNO VOTATO IL NORD E LE GRANDI CITTÀ. E METÀ DEGLI ELETTORI PD
La frattura tra Centro-Nord e Sud, difformità di voto tra grandi e piccoli centri urbani. Referendum 2016 e 2020 a confronto.
REFERENDUM E LEGGE ELETTORALE. COSA CAMBIA
Quanto cambia il rapporto eletti/elettori? Quale sarebbe, con le intenzioni di voto di oggi, la composizione delle camere se fosse modificata anche la legge elettorale?